Informazioni giuridiche

Condizioni generali di vendita, fornitura e pagamento (valide da gennaio 2015)

1. Generale, campo d’applicazione

Le presenti condizioni generali di vendita, fornitura e pagamento sono parte integrante di ogni contratto concluso fra la nostra società e un cliente. Le medesime sono esposte allo sportello dei nostri punti di vendita, sul nostro sito internet e in diversi cataloghi e prospetti. Di conseguenza, all’apertura di un conto, alla trasmissione di un ordine, alla conclusione di un contratto o alla presa di possesso della nostra merce, si reputano conosciute ed accettate senza riserva alcuna. Esse prevalgono su ogni altra condizione generale; sono fatti salvi i patti accessori, le garanzie o le condizioni specifiche dei prodotti che devono tuttavia in ogni caso essere sempre approvati per iscritto e firmati da due collaboratori autorizzati della nostra società. La società si riserva il diritto di modificare le presenti condizioni generali in qualsiasi momento.

2. Offerte

Tutte le offerte sul nostro sito internet, nei cataloghi e prospetti, nelle nostre esposizioni, ecc. sono effettuate senza impegno e non sono vincolanti. Le nostre offerte hanno una validità massima di tre mesi. Noi siamo vincolati unicamente alle offerte indirizzate personalmente ai nostri clienti.

La gamma dei prodotti può esser modificata in qualsiasi momento senza preavviso particolare. La società non è tenuta ad avere in magazzino tutti gli articoli enumerati nel sito internet, nei cataloghi e prospetti o nelle esposizioni, ecc.

3. Prezzi

La società si riserva il diritto di modificare i prezzi indicati in qualsiasi momento e senza preavviso particolare. I prezzi s’intendono, salvo diversa annotazione, per il ritiro della merce presso il magazzino della società. Per ordinazioni di merce di valore inferiore a fr. 500.- può essere addebitato un adeguato supplemento per piccoli quantitativi.

4. Spese di trasporto, spese di imballaggio e altri costi

Eventuali spese per il trasporto, il montaggio, l’imballaggio, le palette, lo scarico, la gru, i macchinari speciali, ecc. non sono comprese nei nostri prezzi e saranno addebitate alla tariffa in vigore all’emissione della fattura. Tali costi possono essere maggiorati, in particolare in considerazione della fluttuazione dei prezzi del carburante e degli adeguamenti della TTPCP. È riscosso un supplemento per i trasporti in montagna.

Le palette fatturate che ci saranno ritornate franco di porto e in condizioni irreprensibili saranno accreditate al cliente previa deduzione di una tassa d’uso. Può essere reso solo il quantitativo di palette fatturato. Le palette supplementari non saranno accreditate. Una quota di partecipazione alle spese di trasporto sarà addebitata al cliente nel caso in cui egli ci incarichi di ritirare le palette senza contestuale fornitura di merci. Uno scambio diretto di palette senza fatturazione, rispettivamente senza nota di accredito, è vietato.

5. Forniture

5.1. Termini di fornitura

La società fa il possibile per rispettare i termini di fornitura. I medesimi sono tuttavia indicativi e non impegnano in alcun modo la società. Il mancato rispetto dei termini non conferisce al cliente né un diritto di recedere dal contratto, né un diritto al risarcimento da parte della società. In particolare, in caso di forza maggiore, sciopero, sospensione d’attività, limitazioni di produzione, danni agli impianti di produzione, ritardo nella fornitura o mancata fornitura da parte di un fornitore, turbative d’esercizio o disfunzioni della rete dei trasporti, oppure di altri avvenimenti non prevedibili ed indipendenti dalla sua volontà, la società è svincolata dall’obbligo di adempiere i contratti entro il termine di fornitura concordato o,  in caso di impossibilità di fornitura, è esonerata dall’obbligo medesimo di adempiere il contratto.

I termini di fornitura concordati iniziano a decorrere alla conclusione del contratto, tuttavia al più presto alla ricezione di tutte le coordinate necessarie del cliente.

Se è stata concordata una fornitura a richiesta, il cliente è tenuto ad impartire l’ordine di fornitura entro il termine concordato; se non è stato fissato nessun termine specifico, la durata massima del termine di fornitura è di sei mesi ed inizia a decorrere alla stipulazione del contratto. Decorso tale termine, la società è autorizzata a richiedere l’adempimento immediato del contratto. Nell’eventualità in cui uno dei fornitori della società aumenti i propri prezzi  prima che il cliente impartisca l’ordine di fornitura o di fornitura parziale, i nuovi prezzi saranno applicati alle forniture o forniture parziali non ancora richieste.

5.2. Trasporto e scarico

Le nostre merci sono fornite dalla società medesima, oppure per il tramite di un’impresa di trasporti da noi incaricata, all’indirizzo indicato sull’offerta o sulla conferma d’ordine oppure ad un indirizzo indicato dal cliente; il luogo di scarico dev’essere facilmente accessibile ai nostri veicoli. Le merci sono scaricate al suolo, accanto al veicolo.

Allo scarico delle merci, il destinatario deve fornire l’assistenza necessaria. La società fattura tutti i tempi d’attesa secondo la tariffa in vigore. Nella misura in cui la fornitura è stata preannunciata, qualora non siano presenti né cliente, né una persona da lui incaricata, la merce scaricata è ritenuta regolarmente consegnata.

Eventuali danni dovuti al trasporto devono essere segnalati per iscritto, entro 48 ore dalla ricezione della merce, al punto di vendita fornitore della merce della società e al trasportatore.

6. Trapasso di utili e rischi

Utili e rischi sono trasferiti al cliente contestualmente al prelevamento della merce dal punto di vendita o dal deposito della società, ciò anche nel caso in cui è prevista una fornitura franco o secondo clausole analoghe. Fanno eccezione unicamente le forniture effettuate dalla società oppure a nome della società da parte dei fornitori della medesima; in tal caso utili e rischi sono trasferiti al momento dello scarico presso il cliente.

7. Garanzia per i difetti della cosa

7.1. Difetti

Le difformità di esigua entità, usuali nel commercio o determinate dalla tecnica di fabbricazione, concernenti le masse, le peculiarità della superficie, il peso, le dimensioni e il colore e, in generale, tutte le differenze tali da non derogare alle norme in vigore, non sono considerate difetti nella misura in cui la merce fornita è idonea all’uso previsto. Non si è alla presenza di difetti neppure nei casi seguenti: inosservanza di regole riconosciute nel settore edilizio; trattamento, utilizzo, messa in opera o immagazzinaggio inappropriati; inosservanza di istruzioni tecniche o di istruzioni per il montaggio e la manutenzione; inosservanza delle prescrizioni di costruzione o di altre prescrizioni dei nostri fornitori o fabbricanti; usura normale o uso eccessivo.

7.2. Azione in garanzia per i difetti della cosa

Il cliente o l’autista da lui incaricato deve verificare la condizione della merce immediatamente dopo la ricezione. Le azioni in garanzia per i difetti della cosa nonché le contestazioni per fornitura incompleta o errata saranno prese in considerazione dalla società unicamente se presentate/fatte valere per iscritto, entro sette giorni lavorativi dalla ricezione della merce ed esibendo i bollettini di consegna o la fattura, presso il punto di vendita che ha fornito la merce. I difetti non immediatamente riconoscibili ad un primo esame della merce devono essere immediatamente notificati al momento in cui vengono accertati. Se il cliente negligesse quanto precede, la merce è ritenuta approvata. I difetti devono essere descritti con precisione. La merce contestata non deve in nessun caso essere installata o utilizzata altrimenti; in caso contrario essa sarà ritenuta approvata. La società trasmette l’azione in garanzia per i difetti della cosa al fornitore o al fabbricante interessato.

7.3. Prescrizione

I termini di garanzia sono quelli previsti dal Codice delle obbligazioni.

7.4. Prestazioni di garanzia

Se l’azione in garanzia per i difetti della cosa e le pretese di garanzia sono fondate, la società è autorizzata, a sua scelta, a sostituire o riparare la merce difettosa a proprie spese oppure ad accordare una riduzione di prezzo o a recedere dal contratto. La merce riparata o sostituita beneficia delle medesime condizioni di garanzia previste per la merce inizialmente fornita. Le parti sostituite o riprese diventano di proprietà della società. In casi particolari la società può assumere, totalmente o parzialmente, le spese di montaggio e smontaggio nonché le spese di trasporto e servizio, a condizione che esse siano in un rapporto ragionevole rispetto al valore della merce contestata. Eventuali altri reclami, comprese la riparazione dei danni consequenziali ai beni difettosi sono esclusi(danni diretti e indiretti). Rimangono riservate le prestazioni di garanzia accordate dal fornitore o dal fabbricante direttamente al cliente. Le azioni in garanzia per i difetti della cosa e le pretese di garanzia non esonerano il cliente dal suo obbligo di pagamento nel rispetto dei termini convenuti.

L’obbligo di garanzia della società è escluso nel caso in cui essa agisce unicamente in qualità di organo di fatturazione e agente di pagamento.

8. Sostituzione e ripresa di merci

La sostituzione e la ripresa di merci sono possibili unicamente con l’accordo della società. Gli allestimenti speciali e le merci che la società non tiene in stock oppure che sono forniti a partire dalla fabbrica non sono ripresi. Eventuali spese di trasporto ed imballaggio sono in ogni caso a carico del cliente. Le merci scadute e le confezioni aperte non saranno né riprese, né sostituite. Le merci ritornate sono accettate solo se sono in condizioni ineccepibili; esse saranno accreditate previa deduzione pari perlomeno al 20% del prezzo fatturato. Per tutte le merci riprese, la società allestisce un bollettino di resa.

9. Condizioni di pagamento

In linea di principio, il termine di pagamento è di 30 giorni dalla data della fattura. Se le circostanze lo richiedono, in particolare in caso di ordinazione di modelli unici, di merci particolari o su misura, la società è autorizzata a richiedere un pagamento a contanti, un acconto, una garanzia, un pagamento anticipato o il pagamento prima della decorrenza del termine di pagamento.

In caso di inosservanza del termine di pagamento, il cliente cade immediatamente in mora senza particolare sollecito. La società è autorizzata a richiedere il pagamento delle spese di richiamo e degli interessi di mora alle condizioni usuali di mercato. Ai clienti che hanno esaurito il loro limite di credito o che sono in ritardo di oltre  un mese nei loro pagamenti il credito per le forniture future può essere bloccato con effetto immediato e senza comunicazione particolare. In caso di mora del cliente, la società può sospendere le forniture future fino a pagamento dell’importo totale dovuto; in assenza di pagamento la società può recedere dal contratto. In caso di ritardo nel pagamento, la società si riserva il diritto di riprendere la merce venduta.

Le deduzioni senza nota di accredito non sono consentite. Se il cliente deduce uno sconto sulla fattura senza esservi stato autorizzato, il suo conto sarà automaticamente addebitato per un importo pari a quello della deduzione effettuata. Se è stato concordato uno sconto, il medesimo è accordato dopo la deduzione delle note di credito. Il pagamento mediante nota di credito non è motivo di concessione di uno sconto.

10. Riserva di proprietà

La società e il cliente convengono esplicitamente con la presente una  riserva di proprietà, estesa a tutti i contratti di compravendita conclusi dalle parti. La proprietà sulle merci vendute non è pertanto trasferita al cliente contestualmente al trasferimento del possesso, ma solo al pagamento dell’intero prezzo concordato. La società è così autorizzata a richiedere unilateralmente e a proprie spese l’iscrizione della presente riserva di proprietà nel registro pubblico dei patti di riserva di proprietà tenuto dall’ufficio esecuzioni.

11. Luogo d’adempimento, foro competente, diritto applicabile

Il luogo d’adempimento è alla sede della società. Per tutte le divergenze che potrebbero insorgere da un contratto o dalle presenti condizioni generali, il foro competente è la sede della società. La società è tuttavia libera di scegliere come foro competente la sede o il luogo di residenza del cliente. Il contratto e le presenti condizioni generali sono retti dal diritto svizzero. Qualora singole disposizioni delle presenti condizioni generali dovessero rivelarsi nulle, la validità di tutte le altre disposizioni non ne rimarrebbe toccata.